Cannes ama Louis Pastour
Pubblicato in Mostre

Cannes ama Louis Pastour

Non c'è niente di più bello che iniziare l'anno dalla vista panoramica accessibile dalla Torre Quadrata nel quartiere del Suquet di Cannes.

La vista panoramica a 360° si apre dalla Pointe Croisette, passando dalle isole di Lérins, verso il massiccio rossastro dell'Estérel e le cime innevate delle Alpi. L'azzurro azzurro del cielo disegna uno skyline perfetto con il mare calmo che dal promontorio ci dà una sensazione di pienezza.

In queste condizioni spesso rinnovate, non sorprende che la città faro della Costa Azzurra sia stata un luogo di villeggiatura privilegiato fin dall'inizio del XIX secolo.

Louis PASTOUR, "il pittore del sole".

Il Musée de la Castre ai piedi della Torre Quadrata espone le opere del pittore cannense Louis PASTOUR (1876-1948) che ha saputo esprimere con talento le vedute della città e dei suoi dintorni. La mostra Louis Pastour, il pittore del sole, è iniziata il 7/12/2020 e durerà fino al 24/05/2020.

Il pittore, classificato nella corrente artistica post-impressionista, ha composto molti paesaggi marini dal Pantiero, spianata del piccolo porto di pescatori locale. Il suo stile colorato e in rilievo si distingue per la sua preferenza per l'uso del coltello piuttosto che dei pennelli. L'impasto di colori puri giustapposti si fonde a buona distanza dalla tela. Allo stesso tempo, questo rilievo permette una vibrazione di luce calda che ha sedotto il pubblico dal suo tempo ad oggi.

Nativo di Cannes, ha scelto di rimanere nella sua città natale per fondare una scuola di belle arti e partecipare alla vita culturale.

La variazione della sua quotazione sul mercato dell'arte oggi è di poca importanza, rimane apprezzata dagli artisti e dagli amanti dell'arte. Marguerite MAEGHT l'ha esposto nel suo primo negozio (la sua bambina yoyo, lo racconta nel suo libro "La saga MAEGHT") all'inizio del XX secolo. Artprice menziona quasi 870 aste in tutto il mondo.

Cannes autentica

Questo quartiere storico di Le Suquet rimane lontano dai luccichii della Croisette. Vicino ai resti del castello medievale, la Cattedrale di Notre Dame de Bon Voyage, in posizione dominante sulla collina, accoglieva l'imperatore Napoleone.

Ai piedi della collina, il cuore storico della città si concentra attorno al porto, al municipio e al mercato di Forville.

A cavallo del XX secolo, i negozi di lusso si erano già stabiliti un po' più lontano, vicino alla rue d'Antibes e alla Croisette, più facile da raggiungere rispetto alla stazione ferroviaria e al lungomare.

Dall'arrivo di Lord Brougham nel 1834, la città è cresciuta costantemente, conciliando l'economia e la vita locale con un certo successo.

Louis Pastour simboleggia meravigliosamente quest'arte di vivere in riva al mare a Cannes all'inizio del XX secolo fino alla nascita del Festival del Cinema.

 

Scrivere e premere Invio per cercare

Carrello