Decollano i Picasso Ceramics Awards e i Workshop Madoura
Pubblicato in AssicurazioneEspertiMostreMercato dell'arte

Decollano i Picasso Ceramics Awards e i Workshop Madoura

Le compagnie di assicurazione mi inviano ordini di missione a seguito di una caduta accidentale di opere d'arte. Due di esse riguardano la ceramica firmata "Picasso" (1881-1973) "Madoura". È un laboratorio di ceramica fondato dalla coppia Suzanne DOULY e Georges RAMIE dopo la seconda guerra mondiale, a Vallauris. Madoura è composto dalle prime sillabe dei due cognomi.

Il racconto breve

Nel 1946, durante il suo soggiorno a GULF JUAN, Pablo PICASSO volle visitare una mostra "Ceramiche, fiori e profumi" nella vicina città. Così è arrivato a VALLAURIS.

Franck LECLERC, giornalista di NICE MATIN, scrive nel suo articolo "Sulle tracce di PICASSO a Vallauris". "Come vuole la tradizione, la coppia RAMIE regala al loro ospite un pallone di terra in cui si formano immediatamente due tori e una fauna. L'estate successiva, quando torna a Vallauris, scopre i 3 pezzi da forno. È una rivelazione".

Dominique Sassi inizia come apprendista nel laboratorio di MADOURA. Poi continua la sua carriera per "ricreare" le opere di PICASSO. Racconta l'evoluzione tecnica e artistica di questo periodo. Lo testimonia così in un libro intitolato "Dans l'ombre de PICASSO, 20 ans aux côtés du maître" (All'ombra di PICASSO, 20 anni a fianco del maestro) pubblicato nel 2015.

Compensazione per gli oggetti di valore

L'ordine di missione della compagnia di assicurazione ci impone di verificare le circostanze prima di convalidare la garanzia.

In alcuni casi, la copertura "responsabilità civile" o "ricorso alla difesa" della polizza multirischio per l'alloggio viene attivata a seconda che l'utente sia responsabile o danneggiato dall'evento. Dopo aver accertato le circostanze, è consigliabile cercare il prezzo dell'oggetto rotto o il suo equivalente, il giorno della perdita, sul mercato dell'usato. In altre parole, si procede per confronto con oggetti simili nelle case d'asta pubbliche. Nel caso di PICASSO, le banche dati sono piuttosto estese. Tuttavia, ci sono sfumature da conoscere per alcuni modelli più rari.

Il forte aumento del numero di piatti in ceramica firmati PICASSO e MADOURA dal 2013

L'interesse della professione dell'Esperto è quello di andare a controllare i prezzi per adeguare la sua valutazione all'andamento del mercato dell'arte.

Il successo della MOSTRA di AUBAGNE "PICASSO ceramista e il Mediterraneo" ha rivelato al grande pubblico la sua opera in terracotta. Più accessibili dei suoi dipinti, i giovani collezionisti hanno fatto offerte più chiare dal 2013. Ad esempio, i modelli di "gufi e civette" o le coppie di "signore e signora" sono sempre più ricercati. Inoltre, pezzi importanti come i piatti decorativi e coloratissimi anteriori e posteriori stanno diventando sempre più rari.

Si segnala che le opere acquistate negli anni 2000 per importi compresi tra i 4.000 e i 5.000 euro sono ora in fase di negoziazione tra i 15.000 e i 20.000 euro. Per i modelli più vecchi, li troviamo in quantità minore. Ad esempio, troverete i modelli citati nel catalogo raisonné di Alain Ramié "Picasso, catalogue de l'oeuvre céramique édité 1947-1971". A titolo informativo, il prezzo di seconda mano del catalogo è di 2 000 €.

A titolo di esempio, la casa d'aste LECLERE, banditrice d'asta, ha pubblicato sulla Gazette Drouot n°12 del 24 marzo 2017, le sue ultime aste variavano tra i 10.000 e i 13.000 € per piastra o appartamento, mentre un "treppiede" arrivava a 100.000 €.

La Maison Auction vende un piatto "corrida verde" a 7 800 € fino all'8 maggio 2017. Lo studio di Me PICHON ha appena rimandato al 1° luglio 2020 la sua terza edizione sul tema "#Corso di ceramica" all'hotel les Belles Rives di Golfe Juan. Da Jean marais a Georges JOUVE, molti artisti sono ricercati sul mercato.

Scrivere e premere Invio per cercare

Carrello