L'eterno Egitto dei faraoni

Pubblicato in Mostre

Ogni anno, il Grimaldi Forum di Monaco organizza una mostra con una straordinaria scenografia che ci permette di viaggiare durante il nostro soggiorno in Costa Azzurra. Con la delicata attenzione dell'organizzatore che offre una stola di lana per attenuare la differenza di temperatura tra l'esterno e l'interno, siamo pronti per la visita dei 12 spazi tematici dedicati a "L'oro dei faraoni, 2.500 anni di oreficeria nell'antico Egitto".

Padronanza delle tecniche

Alla vista delle sculture, dei sarcofagi o delle stele con misteriosi geroglifici, il viaggio a ritroso nel tempo di quasi 5.000 anni ha luogo immediatamente. Questa mostra fa parte del prossimo programma del Museo del Cairo, ovvero la qualità delle opere presenti.

 

Bracciale con anatre appartenuto a Ramses II

 

 

 

 

 

Oro, lapislazzuli, terracotta (Bubatis, Zagagiz). XIX dinastia, Il Cairo, Museo Egizio.

 

Gli scavi organizzati nel XX secolo hanno portato alla luce, nonostante i saccheggi che sono sempre esistiti, notevoli gioielli antichi.

Possiamo ammirare l'equilibrio delle forme geometriche, l'attenzione alle forme animali, il gioco di materiali che mi sembrano incredibilmente moderni. Questi gioielli potrebbero essere indossati ancora oggi nelle nostre sfilate di moda.

Essi riflettono l'assoluta padronanza delle tecniche nella lavorazione dell'oro, dell'argento, del vetro e delle pietre di cui alcuni oggetti illustrano il seguente know-how:

  • Ghisa (anello con sigillo e cartiglio di Toutenkamon), oro
  • Il cloisonné (bracciale in Oudjat a nome di Chéchonq 1er) in oro, lapislazzuli, corniola, terracotta, pietra di Tanis,
  • Il bracciale in filigrana e granulazione (bracciale d'anatra di Ramses II) in oro, lapislazzuli, terracotta,
  • Cesellatura

Permanenza della forza del messaggio simbolico

Questa maschera funeraria rivela la potente personalità del defunto e il suo potere attraverso la rappresentazione dei suoi attributi con grande finezza. Il volto umano esprime perfettamente il messaggio dell'eterna giovinezza.

 

L'ampia collana di una principessa (XII dinastia, regno di Amenemhat II) in oro, corniola, lapislazzuli e amazzonite è composta da 5 file di amuleti protettivi. Il Cairo, Museo Egizio.

 

Dopo questa visita, siamo stupiti dalla qualità e dalla fantasia delle persone che hanno realizzato queste opere d'arte. Pur avendo un ruolo religioso, politico o sociale, riflettono una civiltà basata sulla nozione di superamento dello spazio-tempo, che rende affascinante lo studio dell'antico Egitto.

Scrivere e premere Invio per cercare

Carrello
Precedente Avanti
Chiudere
Didascalia di prova
La descrizione del test fa così