Da non perdere Pierre SOULAGES
Il misterioso dolore astratto nero di Pierre Soulage con la linea bianca
Pubblicato in Il preferitoMostre

Da non perdere Pierre SOULAGES

Per celebrare il 💯ème anniversario della sua nascita a Rodez, all'inizio dell'anno sono state organizzate tre grandi mostre in Francia. Tutta la stampa specializzata ha giustamente festeggiato il successo della sua carriera mondiale. Maestro dell'astrazione e de "l'outrenoir", Pierre Soulages ha provocato un'onda d'urto negli ambienti intellettuali e multidisciplinari già negli anni Sessanta. Nel suo lavoro non cerca un messaggio o una rappresentazione, ma ci mette a confronto con il movimento della sua pittura nera.

Certo, ognuno di noi prova emozioni piuttosto positive o negative, ma certamente molto forti.

Dopo il Louvre e Rodez, l'evento di Nizza

Il Consiglio dipartimentale delle Alpi Marittime ha presentato una mostra gratuita di Pierre Soulages dall'8 febbraio al 19 aprile 2020. Interrotta in piena storia di successo domenica scorsa, la crisi sanitaria di Covid-19 ci costringe a cambiare i nostri comportamenti. La mostra aveva raccolto 16.000 visitatori in sole 5 settimane, secondo l'articolo pubblicato su Nice Matin. La gente di Nizza, me compreso, aveva fretta di scoprire questo maestro della pittura contemporanea in Costa Azzurra.

In un edificio ristrutturato, l'ex prigione, ribattezzata "Galerie Lympia", è il luogo perfetto per esporre l'essenza del suo lavoro. Il porto di Lympia si trova nel cuore di diversi monumenti storici che risalgono alla fondazione della città Nikkaia da parte dei greci. I molti visitatori affascinati sembravano abbastanza silenziosi come se si trovassero in un luogo sacro.

Tutte le condizioni sono state soddisfatte per vivere l'Esperienza, come si dice oggi nel marketing, davanti alle 72 opere originali dipinte e incise dall'artista tra il 1946 e il 2008.

"Il potere creativo di Pierre Soulages"

La selezione delle opere del curatore della mostra, Gérard BOSIO, è stata ristretta per ogni periodo rappresentativo, il che è perfetto dal punto di vista pedagogico per comprendere le fasi della sua creazione.

Questo nuovo dipinto è descritto come "bellezza misteriosa". La sua scelta deliberata per lo studio della luce riflessa dalle superfici nere può creare confusione. Utilizza materiali da imbianchino per la casa, come il tinto di noce usato per coprire il legno, pennelli di grandi dimensioni.

Ogni opera ci dà qualcosa da pensare a noi stessi. Cosa vediamo in noi stessi? Come risuonano queste superfici nere nella nostra immaginazione?

Stranamente, non c'è mai un momento di noia. Fa "Corps à corps", lotta con la materia giocando con più o meno spessore, vari tipi di tracce, gli effetti della luce...

I miei sentimenti

All'inizio confesso di essere stato destabilizzato, per questo ho avvertito un certo "disagio" di fronte a questa concezione del vuoto oscuro o quello che è. Era una forma di rappresentazione del buco nero dell'universo? o del nulla? dell'infinito?

Insomma, le nozioni "filosofiche" hanno invaso il mio cervello a dispetto di me stesso, sono venuto prima di tutto per divertirmi e qui mi trovo di fronte al senso della mia vita!

Poi, questo sconvolgimento interiore certamente inaspettato, ora so che lo devo a questa mostra per sempre impressa nella mia mente e nel mio cuore.

Il mio quadro preferito è mostrato qui in una foto, intitolata "Pittura, 160×114 cm, 9.11.2008". Questo lavoro mi ha fatto capire che avevo bisogno di visualizzare anche solo una piccola prospettiva. In tutta questa oscurità, questi sottili interstizi bianchi orizzontali mi appaiono come una speranza. Questi interstizi mi fanno immaginare che un altro mondo sia possibile.

Anche se ora si stanno prendendo in considerazione tour virtuali, non c'è niente di meglio che sperimentare l'opera come dimensioni e forme possono cambiare la nostra percezione. Soprattutto questa piastra di rame trafitta da acido, presentata come una stele!

Eccoci di nuovo al tema eterno dell'Arte e del sacro.

Preghiamo di poterci tornare insieme.

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.

Scrivere e premere Invio per cercare

Carrello