Jean-Claude Ellena, l'arte del profumiere
La favolosa storia dell'acqua di Colonia
Pubblicato in Il preferito

Jean-Claude Ellena, l'arte del profumiere

Jean-Claude ELLENA partecipa a volte a conferenze al Museo d'Arte Classica di Mougins. Ci ha fatto viaggiare nel paese della favolosa storia dell'acqua di questa Colonia. Che sorpresa scoprire come è nata l'acqua di Colonia! Inoltre, la sua formula è rimasta invariata dal 1760, quando fu introdotta alla Corte di Versailles; che incredibile modernità!

Jean-Claude Ellena, creatore di profumi moderni

Presidente dell'associazione per la promozione del Musée International de la Parfumerie, ha creato grandi successi in profumeria, in particolare per Hermès.

  • Il suo stile "puro" stabilisce una nuova tendenza nei profumi moderni che conosciamo oggi. Più leggerezza e sottigliezza sostituiscono le inebrianti e pesanti fragranze desiderate dalla borghesia d'altri tempi.

Non proprio in pensione, sta curando la mostra "La fabuleuse histoire de l'eau de Cologne" al Musée international de la parfumerie di Grasse fino al 5 gennaio.

  • L'acqua di Colonia diventa un prodotto universale, rifiutato da molte grandi case.
  • Di origine italiana, l'"acqua miracolosa" si dice provenga "da una composizione a base di agrumi inventata in un convento di Firenze nel 1695", secondo il catalogo della mostra.
  • La famiglia Farina e poi la casa di Roger e Gallet danno una seconda versione delle origini basata sul ritorno dalle Indie di un soldato britannico ferito. Sono storie tanto mitiche e plausibili quanto le altre.

Nel suo libro "L'écrivain d'odeur", pubblicato nel 2017 da Nez/le Contrepoint, Jean Claude Ellena condivide la sua passione per gli odori fin dall'infanzia.

  • Quello che mi piace della sua storia è il modo in cui segue il carattere di ogni fiore profumato che tutti amiamo. Gli interessano tutti gli odori della vita, meno nobili ma ricchi di emozioni.
  • Contrariamente a quanto si crede, il profumiere scrive a memoria la formula chimica di un nuovo profumo. Cerca di memorizzare ogni componente in modo isolato. Un vero e proprio processo creativo intellettuale, immaginato prima della realizzazione del prodotto, sarà corretto solo in seguito al margine. Prima immaginiamo, poi produciamo.

Attualmente continua la sua collaborazione con la società Frédéric MALLE. un profumiere di terza generazione con "totale libertà di creare".

In arrivo al Museo Internazionale della Profumeria di GRASSE

Il Musée de la Parfumerie sta preparando i futuri convegni e mostre che saranno altrettanto interessanti: vedremo

"Il secolo delle polveriere (1880-1890). Polvere di bellezza e le sue custodie, dal 29 maggio al 27 settembre 2020".

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.

Scrivere e premere Invio per cercare

Carrello